Chiavari. Wylab: le start up selezionate

Dall’ufficio stampa di Wylab riceviano e pubblichiamo

Idee pronte a prendere forma, prodotti già disponibili destinati a rivoluzionare il mondo dello sport. Wylab ha selezionato le prime startup che accedono al programma di pre-incubazione e a quello di accelerazione. Un lavoro di scrematura non semplice viste le numerose domande pervenute nei mesi scorsi: settanta progetti (dall’Italia ma anche da Stati Uniti, Francia, Australia e Argentina) ridotti poi a trenta e presentati alla commissione scientifica durante il Pitch Day.

Wylab Ok

Le cinque startup selezionate per la fase di pre-incubazione sono:

Fightec è un wearable device per chi pratica boxe o arti marziali in grado di trasmettere in tempo reale le informazioni sulla prestazione dell’atleta. Nello specifico si tratta di un sotto-guanto sensorizzato che calcola vari parametri come la velocità, l’accelerazione, la forza di impatto, la distribuzione dei colpi per ogni dito e la frequenza;

BeaBeacher è una piattaforma web/mobile per gli appassionati di beach volley. Tre gli obiettivi principali: facilitare l’organizzazione di partite ed eventi sportivi, offrendo servizi evoluti a campi sportivi ed organizzatori di eventi; fornire ai campi sportivi un servizio di gestione degli spazi negli orari tipicamente non prenotati, ottimizzando la saturazione; consentire di estendere le proprie relazioni nella community del beach volley trovando compagni e sfidanti;

Triboom è lo strumento che permette a tutte le squadre di radunare online i propri sostenitori, generando relazioni agevolate dalle nuove tecnologie disponibili. Sfruttando le logiche dei Social Network e strumenti di finanziamento collettivo (crowdfunding), le Società possono coinvolgere sostenitori e tifosi in iniziative ed eventi finora difficilmente realizzabili e ricevere in cambio un maggior sostegno anche economico;

Math&Sport nasce dall’incontro e dalla collaborazione tra Moxoff e diverse realtà sportive. I primi prodotti, SeTTEX e MOViDA, sono già disponibili. SeTTEX è un’innovativa app per tablet che permette di ottimizzare in tempo reale la strategia di gioco di una squadra di volley. MOViDA è una piattaforma multisport che, partendo da semplici riprese video, senza alcun sensore, permette di estrarre automaticamente dati, traiettorie e misure di ogni gesto tecnico;

Wesii ha realizzato un drone speciale che riesce ad effettuare analisi multispettrali dei manti erbosi affinché la manutenzione dei terreni di gioco sia sempre più efficace. Le camere multispettrali consentono di misurare lo spettro della radiazione riflessa dal tappeto erboso, permettendo così di acquisire informazioni generali sulle condizioni del campo non visibili ad occhio nudo, come il contenuto di umidità e la biomassa. In sport come il calcio, inoltre, questi dati rappresentano vere e proprie variabili destinate ad aumentare lo spettacolo: l’analisi, infatti, permette di determinare la scorrevolezza della palla e indirizzare i giocatori nella scelta dei tacchetti.

“Il periodo di pre-incubazione – spiega il direttore di Wylab Stefano Tambornini – serve a valutare nel dettaglio il progetto delle singole startup che se ritenute meritevoli accederanno al programma di incubazione di 12 mesi. In questa fase, che dura 4 mesi, le startup lavorano al fianco dello staff di Wylab per la stesura del business plan e della strategia; hanno inoltre a disposizione gratuitamente gli spazi della struttura e il supporto dei mentors dell’incubatore. L’obiettivo è fornire alle startup un primo seme con il quale impostare il lavoro di sviluppo nei successivi 12 mesi di permanenza all’interno della struttura”.

In parallelo è cominciato un programma di accelerazione dedicato alle startup in fase di sviluppo più avanzato che Wyscout seguirà personalmente con l’ausilio di Wylab. Nato per aziende che hanno forti sinergie con il business di Wyscout, questa fase è dedicata allo sviluppo della strategia del prodotto e all’implementazione della strategia commerciale. Tra le aziende individuate, anch’esse durante il doppio Pitch Day di marzo e aprile, ci sono:

Sports Decisions, una startup francese con sede a Parigi, che ha sviluppato un software di gestione dei contratti per squadre di calcio, atleti, agenti e sponsor. Questo prodotto garantisce un migliore controllo finanziario ed è già utilizzato da alcuni top club francesi;

Sentio Sport Analytics, startup turca con sede a Istanbul, ha realizzato una soluzione di video tracking che consente di tracciare in tempo reale la posizione in campo dei giocatori con estrema accuratezza; il software è così in grado di calcolare dati come: distanza percorsa, velocità, accelerazioni, dispendio energetico e altri parametri, di ogni singolo calciatore;

Optisport, spin-off di Optisoft, ha ideato un software che permette di gestire e ottimizzare la logistica delle designazioni arbitrali. Inserendo nel sistema i filtri desiderati come i chilometri massimi e minimi o la difficoltà della gara, il programma elaborerà la migliore assegnazione calcolando la spesa per la singola partita o per giornata di campionato.

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: