Chiavari: ecco la terza edizione del Festival della Parola (1)

di Giuseppe Valle

L’affollata conferenza stampa di presentazione dimostra il grande interesse e l’attesa per questa terza edizione del “Festival della Parola” che dal 26 al 29 maggio terrà banco in città.

IMG_1905

Se le risorse economiche non sono eccezionali, le idee sopperiscono largamente.

Il personaggio che quest’anno si celebrerà è il grande attore Aldo Giuffrè (1924 – 2010); sua moglie Elena era presente e ha ringraziato per l’interesse dimostrato al marito, in un Paese come l’Italia che ha la memoria corta.

Elena Giuffrè

Elena Giuffrè

Un’iniziativa originale e coraggiosa riguarda la collaborazione con il carcere di Chiavari: i detenuti – come ha spiegato l’assessore Nicola Orecchia – tratteranno il tema della libertà attraverso il racconto di esperienze personali.

Marcello Vaglio, Elena Giuffrè, Nicola Orecchia e Paola Pastorelli

Marcello Vaglio, Elena Giuffrè, Nicola Orecchia e Paola Pastorelli

Associazioni, Enti, Regione, scuole tutti hanno fornito un contributo utile per addentrarsi nel mondo variegato della parola.

Nel ricco menu possiamo individuare la novità del muro – illustrato da Roberta Brizzolara – che sarà collocato in piazza Fenice; la mostra “Anche i quadri vanno letti” sarà l’occasione per promuovere la carriera di un giovane chiavarese, Giuseppe Riga, dell’Accademia di Belle Arti di Carrara. Prosegue la commemorazione della Grande Guerra. La parola del Divino si concretizzerà nei diversi riti (cattolico bizantino, ortodosso) e negli incontri con padre marian Selvini e padre Vitalij Tarasenko.

I bar saranno le vetrine perla presentazione di libri e dei loro autori.

Giuseppe Riga e M. Stella Mignone

Giuseppe Riga e M. Stella Mignone

 

 

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: