Sestri: gli studenti, Natale e il “Pro-Getto Giù il Muro”

Dai docenti Chiara Costa, Stefania Verduci e Salvo Agosta dell’Istituto Comprensivo di Sestri Levante, riceviamo e pubblichiamo

Evento inaugurale dell’insegnamento di Educazione civica “Pro-“Getto Giù il Muro”. Gli studenti del nostro Istituto hanno partecipato ad una attività prenatalizia che li ha coinvolti nel sostenere una realtà presente e fondamentale sul nostro territorio: la Croce Verde di Sestri Levante e i loro militi volontari.

I ragazzi hanno realizzato personalmente un oggetto “ecologicamente sostenibile” fatto con materiale di riciclo o di scarto, ma pulito e igienizzato. L’oggetto è stato prodotto dai ragazzi a costo zero: essi si sono documentati attraverso tutorials proposti nel Registro Elettronico o da loro cercati nel web.

Si sono procurati una scatola di cartone (pulita e rifasciata fantasiosamente) per ospitare il loro “dono”. Le indicazioni fornite sono state:

1 costruire un oggetto (pupazzo di neve o gnomo con calzini, palline natalizie, etc.)

2 scrivere un biglietto realizzato “fai da te”, con un messaggio/pensiero elaborato dai ragazzi, riflettendo sul 5° principio del Manifesto della Comunicazione Non Ostile: “Le parole sono un ponte”

La scuola lotta contro i muri, li sorpassa quotidianamente in ogni aula, ogni mattina.Le scatole che i ragazzi hanno portato in questi giorni a scuola sono state disposte come a formare un “muro” nell’ingresso principale, muro che verrà “demolito” quando, con il versamento simbolico di 1 euro per ciascuno, il giorno dell’evento, il 23 dicembre, ciascuna classe, a turno, scenderà nell’atrio e ai ragazzi verrà consegnata una scatola, tra le tante realizzate da portare a casa, in un sacchetto fornito dalla scuola, secondo le norme anti-contagio previste nel Protocollo di Istituto.

Sostanzialmente, l’obiettivo è stato quello di aver provato ad entusiasmare gli studenti, attraverso la condivisione di un dono scaturito dall’aver dedicato un po’ del proprio tempo alla elaborazione di un oggetto fatto con le loro mani.

Una piccola azione di “volontariato” che è un passo fondamentale in direzione di un impegno maggiore del futuro della Vita.Il ricavato è stato destinato alla Croce Verde di Sestri Levante e finalizzato all’acquisto dei dispositivi di protezione individuale, idonei per lo svolgimento dei servizi quotidiani in questa fase di pandemia da Sars-CoV-2.

L’incontro con i militi della Croce Verde e con alcuni membri del Direttivo, per la consegna dell’offerta, è avvenuto nel cortile della Scuola il 22 dicembre: i ragazzi hanno posto diverse domande preparate in classe, ai giovani volontari che hanno trasmesso,con le loro parole, lo spirito che anima la loro scelta.

In questo modo è stato compiuto un altro passo importante: fare un’esperienza di condivisione di valori, di senso civico e di coraggio. Un bel modo per intraprendere davvero un percorso educativo-formativo di spessore.

Il mondo della scuola si è dimostrato compatto e stabile nell’affrontare la complessità organizzativa che la quotidianità di questi tempi richiede. La Scuola non si è mai fermata: è una grande fortuna, di questi tempi, poterla vivere in presenza, per permetterle di compiere quella grande parte che la società le assegna. Certo, rimane una piccola ferita che è il vedere ancora a casa gli studenti più grandi, seppure seguitissimi e sorretti dai propri insegnanti. L’augurio è quello che anch’essi possano riprendere in mano al più presto la loro vita,con la socialità di cui hanno tanto bisogno.