Recco: vigili in borghese e “foresti”, controlli sui cani

Vigili in borghese e appena entrati in servizio, questa mattina sul lungomare di Recco a controllare se i cani sono muniti di microchip, se sono tenuti a guinzaglio, se i proprietari raccolgono la popò, se hanno la bottiglia d’acqua per “lavare” l’angolo dove i loro amici fanno pipì.

Indipendentemente dalle sanzioni elevate, questo servizio è stato efficace perché effettuato da vigili “foresti” o meglio volti nuovi. Ciò sarebbe possibile anche impiegando agenti appartenenti alla polizia urbana di altri Comuni, come Sori che con Recco condivide il comandante della polizia urbana “Mirko Mussi”.

Mirko Mussi, comandante della pulizia urbana di Recco e Sori e consigliere comunale a Zoagli

(Articolo modificato)