Rapallo: aree sportive, uso gratuito per le società che ne fanno richiesta

Dall’ufficio stampa del Comune di Rapallo riceviamo e pubblichiamo

Utilizzo gratuito degli impianti sportivi comunali alle società sportive che ne facciano richiesta dal 1° gennaio al 15 giugno 2021. Lo ha deciso stamane la giunta comunale, riunita in videoconferenza.

Le strutture coinvolte saranno i campi sportivi Macera e Gallotti ed eventuali aree pertinenziali, che verranno concessi in via prioritaria alle società di calcio ed in forma residuale alle altre società sportive rapallesi per lo svolgimento di attività all’aria aperta (o per la ripresa degli allenamenti/gare) nel rispetto della normativa anti Covid. E ancora, sarà possibile richiedere gratuitamente l’utilizzo delle palestre scolastiche di proprietà comunale (disponibili solo in orario extrascolastico e nei giorni festivi o di sospensione dell’attività didattica previ accordi con i dirigenti scolastici competenti), del palazzetto di Via Don Minzoni e della palestra della Casa della Gioventù per allenamenti e gare, sempre in base a quanto previsto dalle normative per contrastare la diffusione del Coronavirus.

In relazione a quanto previsto dall’atto di indirizzo della giunta comunale, oltre a garantire il rispetto di tutte le normative nazionali e regionali di contenimento del contagio da Covid 19, le società sportive che fruiranno degli impianti dovranno rispettare i protocolli di sicurezza e le linee guida delle Federazioni nazionali di appartenenza in tema di contenimento degli effetti della pandemia. Dovranno inoltre dare attuazione a quanto previsto nei protocolli di intesa siglati con il Comune di Rapallo relativamente all’utilizzo dell’impiantistica sportiva, con particolare riferimento agli adempimenti in merito alla pulizia, igienizzazione e sanificazione dei locali in concessione.

«Le ultime restrizioni stanno mettendo a dura prova la tenuta del tessuto sportivo cittadino, già fortemente danneggiato dal precedente periodo di lockdown – sottolinea il sindaco Carlo Bagnasco – Da subito abbiamo cercato di fare il possibile, per quanto di nostra competenza, per aiutare un settore che è vitale per il benessere psicofisico dei cittadini di tutte le età».

Lo sport è sano agonismo, divertimento, ma soprattutto è uno strumento di prevenzione e promozione della salute – aggiunge Vittorio Pellerano, consigliere allo Sport – Dopo la messa a disposizione di pagode per poter consentire lo svolgimento di corsi e allenamenti all’aria aperta, stiamo cercando di promuovere altre iniziative per dare sostegno alle nostre società sportive e agli atleti»

il fondo del Macera