Sestri: “Plastic Free”, consegna di 500 borracce agli studenti delle medie

Dall’ufficio Comunicazione del Comune di Sestri Levante riceviamo e pubblichiamo

Sono quasi 500 le borracce che verranno consegnate venerdì 27 novembre agli studenti delle scuole medie del territorio, un’iniziativa che rientra nella campagna Plastic Free del Comune, per una città che tutela la sostenibilità ambientale. Nonostante le limitazioni relative alle vigenti norme sanitarie, a partire dalle 11 sarà organizzata una piccola cerimonia in modalità mista (virtuale e in presenza) presso la scuola media G. Descalzo di via Val di Canepa dove 19 rappresentanti estratti a sorte da ogni classe riceveranno le borracce, mentre il resto degli studenti seguirà l’evento via collegamento web.

Le borracce sono state realizzate in Italia grazie ai fondi stanziati dal Comune, in collaborazione con il gestore della raccolta rifiuti Docks Lanterna, la Società dell’Acqua Potabile – Gruppo Veolia e il Gruppo Iren: sono in acciaio, leggere, infrangibili, si lavano facilmente, dal design personalizzato in modo da essere non soltanto funzionali, ma anche belle, in modo da coinvolgere anche le nuove generazioni in una campagna di educazione ambientale che li renderà i fautori di una Sestri più green.
La consegna delle borracce rientra  nel panorama della nuova Politica Ambientale, il manifesto che raccoglie gli obiettivi ambientali dell’Amministrazione e le azioni intraprese per raggiungerli.

L’adesione all’economia circolare, con il percorso Plastic Free che ha come oggetto la riduzione dei rifiuti plastici sul territorio comunale, promozione dell’utilizzo delle “casette dell’acqua” presenti sul territorio, l’attivazione di incentivi per la creazione di punti vendita di prodotti sfusi. e la programmazione di misure volte a una riduzione drastica della plastica monouso, partendo dalla sostituzione dei prodotti monouso con prodotti riciclabili o con corrispettivi durevoli e riutilizzabili da parte di attività alberghiere e di ristorazione. Nel mirino, bicchieri, posate, cannucce e bottiglie.

Anche il  Comune è impegnato a portare avanti iniziative per rendere plastic free le sue sedi: con la sostituzione mediante dispenser di acqua refrigerata dei distributori di acqua in bottiglia, il potenziamento degli acquisti verdi attraverso l’applicazione nelle procedure di gara per le forniture e i servizi, la creazione di un marchio Sestri plastic free e la promozione di campagne  per la riduzione dei rifiuti solidi urbani e l’incremento della raccolta differenziata, di cui Sestri Levante si riconferma primo comune sopra i 15mila abitanti con una percentuale del 75,86%.

“La consegna delle borracce ai ragazzi sarà un primo momento di condivisione importante non solo per loro ma anche chi amministra il territorio e ha la responsabilità di tutelarlo – commenta la Sindaca Valentina Ghio -. Sappiamo che la plastica è un materiale di difficile smaltimento e che ridurne l’impiego è una azione fondamentale per tutelare non soltanto il nostro ecosistema ma anche la salute della sua popolazione. Prendersi cura dell’ambiente è una delle priorità delle agende politiche delle amministrazioni di tutto il mondo, un tema capace di smuovere le coscienze di ogni fascia d’età”.