Camogli: “Raccolta rifiuti, inciviltà e 41° posto”

Da Antonio Leverone, per il Comitato spontaneo per la tutela del territorio, riceviamo e pubblichiamo

Recentemente un cittadino ci ha inviato la foto fatta a San Rocco che dimostra non solo maleducazione e mancanza di senso civico ma anche
irresponsabilità per l’abbandono di oggetti pericolosi se non trattati con attenzione.


Se dopo tanti anni che si cerca di migliorare la raccolta differenziata, si verificano situazioni come quella rappresentata in foto, sacchetti non biodegradabili nei contenitori per l’umido, sfalci verdi nella indifferenziata. Qualche cosa non funziona.

Ricordando come molti, molti anni or sono quando non si parlava ancora di raccolta differenziata, organizzammo la prima raccolta della carta in città
utilizzando vecchi cassonetti dismessi del comune ricolorati, trasformammo la carta da buttare in libri per la biblioteca cittadina, c’è da domandarsi come mai siamo ancora ….. come nella foto.

Una riflessione: una statistica pubblicata sulle percentuali della raccolta
differenziata raggiunta nei 54 comuni del levante, Camogli con il 64,31% si
trova al 41° posto.
Forse è necessaria maggiore informazione, sensibilizzazione,  coinvolgimento delle scuole, e perché no, multe, date (pare) le molte telecamere presenti sul territorio. E in ultimo: ci meritiamo le varie “Bandiere Blu” assegnateci?