Villetta a fuoco, illesa la madre dell’uomo ustionato (2)

Dall’ufficio relazioni esterne dei Vigili del fuoco della Spezia riceviamo e pubblichiamo

 Due squadre dei Vigili del Fuoco della Spezia sono intervenute oggi pomeriggio in località Cadimare su segnalazione di alcuni residenti che riferivano di vedere del fumo uscire da una villetta.
Arrivati sul posto i Vigili del Fuoco si sinceravano che non vi fosse più nessuno nell’abitazione e constatavano che la padrona di casa era già uscita autonomamente, ma il figlio, un uomo di circa 56 anni, era caduto in un canale adiacente la casa. Mentre una squadra cominciava ad attaccare l’incendio, l’altra si occupava di soccorrere l’uomo, che oltre al trauma della caduta nel canale aveva riportato diverse ustioni sul corpo.

E’ occorsa quasi mezzora per riuscire a dichiarare l’incendio sotto controllo, e successivamente diverse ore di smassamento e ventilazione forzata per evacuare i fumi e disperdere il calore accumulato nei muri, al fine di scongiurare un’eventuale ripresa delle fiamme.  Il fuoco ha completamente distrutto il locale cucina e danni dovuti al fumo si sono riscontrati in tutte le stanze, tant’è che l’ufficio tecnico del Comune ha dichiarato inagibile la villetta.
Sul posto, oltre alle due squadre ordinarie, sono intervenuti anche un’autobotte ed un “carro aria”, ossia un furgone attrezzato con autoprotettori e bombole di aria di scorta, concepito appositamente per gli incendi in ambiente confinato.
Erano inoltre presenti i Carabinieri e personale del 118 .