Lettere/ “Come è triste Chiavari, dopo tanti errori”

Da Michele G. Zunino riceviamo e pubblichiamo

A Chiavari, ieri, una domenica particolarmente triste, chi ha contribuito a creare tale situazione? Cari concittadini Chiavaresi , è veramente triste questa domenica in cui tanti di noi sono costretti a stare, giocoforza, a casa. Ieri mattina in giro per la città e sul lungomare poca gente e menomale.

Speriamo che questa ondata passi presto. Vi ricordate soltanto qualche giorno fa, sino alle chiusure di bar e ristoranti, quanti assembramenti, quanti giovani senza protezione e quanti controlli e multe.

Sicuramente ricorderete gli assembramenti e le persone senza protezione e per i controlli non ricorderete nulla, infatti non ce ne sono stati !! Dov’erano i nostri vigli, dov’erano i nostri politici…? Qualcuno spuntava alla sera per il consueto bollettino, che tristezza! Qualcuno rifletta per non cadere nel futuro negli stessi errori.